Il modello A.I.D.A.

Il modello A.I.D.A.

per raggiungere gli obiettivi

Quanto è importante per te raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato?

Molto, mi risponderai.

Certo, raggiungere gli obiettivi è importante per tutti!

Anche per me è importante raggiungere gli obiettivi che scelgo.

E il nuovo anno che sta arrivando ci vedrà protagonisti della stesura di una lunga lista di obiettivi che probabilmente saranno abbandonati nel giro di breve tempo.

Come mai?

Perché scegliamo degli obiettivi che poi decidiamo di non perseguire?

La prima cosa a cui dobbiamo prestare attenzione è che gli obiettivi siano strutturati in modo funzionale

La seconda è trovare la determinazione giusta per portarli avanti con impegno e costanza.

Sì perché gli obiettivi non si raggiungono in una, due settimane, almeno non quelli importanti.

Ci vuole tempo.

La maggior parte delle persone sopravvaluta cosa può fare nel breve termine e sottovaluta cosa si può fare nel lungo termine.

Ci vuole costanza.

Ci sono giorni che non avremmo voglia di fare un bel niente eppure un occhio all’obiettivo lo dobbiamo sempre tenere

Per raggiungere un obiettivo occorre essere determinati a raggiungere quel risultato, a qualsiasi prezzo.

E se vai a ricercare nella tua esperienza ti puoi rendere conto di quanti obiettivi hai raggiunto grazie al fatto che con determinazione hai perseverato sino a quando non hai ottenuto ciò che desideravi.

Ma sicuramente ti accorgerai che ci sono state altre volte in cui la motivazione non ti ha supportato a sufficienza ed hai abbandonato il tuo obiettivo.

Come avere allora un modello che mi permetta di mantenere alta la motivazione?

Oggi voglio proporti il modello A.I.D.A.

A.I.D.A. è un acronimo.

  • A sta per ATTENZIONE
  • I sta per INTERESSE
  • D sta per DESIDERIO
  • A sta per AZIONE
  •  

Un modello per capire come generare determinazione dentro di noi.

  1. ATTENZIONE
    Il primo passo è prestare attenzione. Non può esserci determinazione se non siamo focalizzati. Se vieni distratto da mille cose, è difficile che tu possa restare concentrato sul tuo obiettivo. Se non diventa un must, una priorità sarai catturato da mille altre cose. Se il tuo obiettivo per te è importante, vuoi che sia la tua priorità.
    Impara a prestare maggiore attenzione a quello che fai, resta consapevole, resta nel qui ed ora. Fai una cosa per volta anche se là fuori ci spingono a mettere mani a cento insieme.
  2. INTERESSE
    Il secondo passo è sviluppare interesse per il tuo obiettivo. Quanto ti interessa raggiungerlo? Quanto è importante per te? E’ un tuo obiettivo o è l’obiettivo che qualcun altro ha scelto per te? Partner, famiglia, amici, media? Se l’obiettivo non è tuo, abbandonerai sicuramente. Il tuo inconscio riconoscerà l’incongruenza e ti auto saboterà.
    Cosa ti interessa di questo obiettivo? Come ti sentirai quando lo avrai raggiunto? Sarà come lo hai immaginato? Quanta soddisfazione proverai? E’ una soddisfazione legata alla persona che diventerai quando lo avrai ottenuto, oppure è legata al giudizio che gli altri avranno di te se lo raggiungi?
    Se quell’obiettivo non nasce dalla tua pancia, da dentro di te ed è qualcosa che senti ti regalerà gioia e soddisfazione, insomma se non ti interessa abbastanza, come puoi fare ad essere determinato?
  3. DESIDERIO
    Un fuoco che brucia. Questo deve essere il tuo obiettivo. Io lo chiamo “il fuoco sacro”, quello dove non è contemplato il fallimento. Il desiderio ardente di ottenere quello che sai cambierà la tua vita, la percezione di te stesso.
    Come ottenerlo? Lavorando su attenzione e su interesse in primo luogo, più sei concentrato su quello che vuoi, più il desiderio di realizzarlo sale.
    E poi io fossi in te non disdegnerei delle belle visualizzazioni di te ad obiettivo raggiunto, dove vivi tutto l’orgoglio e la soddisfazione di avercela fatta.
  4. AZIONE
    Conosci il nostro M.I.C., non è vero? M.I.C. significa muovere il culo.
    Perché tutto quello che ti ho detto finora vale un bel niente se poi non ti tiri su le maniche e ti metti all’azione. Non hai idea di quante persone conosco che hanno meravigliosi buoni propositi ma poi quando si tratta di passare all’azione e fare fatica rinunciano. Passare all’azione include anche questo, un pò di fatica. Perché se fosse facile ci riuscirebbero tutti.
    Tira giù il tuo piano d’azione. Metti giù il piano A, e quando hai finito metti giù il piano B, e magari il piano C, perché non sempre le cose procedono come le avevamo programmate.
    Preparati alle scivolate, agli stop obbligati, invece che preoccuparti. Vai sempre dritto al tuo obiettivo senza stancarti finchè l’hai raggiunto!

Spero che il metodo A.I.D.A. ti abbia dato stimoli per fermarti un momento e rivedere in base ad esso i tuoi prossimi obiettivi.

Vai a prenderti quello che vuoi, perchè te lo meriti!

Per coaching Personal Life Coach – Trainer Win Energy Roberta Cester

r.cesterlifecoach@gmail.com

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.